Poesia Nuova Nuovi poeti proposti da Scrivere

Giorgio Andreato

Giorgio Andreato

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

67 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Giorgio Andreato Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti
nel sito:

Giorgio Andreato le gondole

Giorgio Andreato le gondole

Sono nato il 19 aprile del 1948 in provincia di Venezia. Città meravigliosa che ha colmato la memoria della mia infanzia con ricordi indelebili di una città quasi surreale nella sua inarrivabile poesia. Dopo un primo breve periodo della mia vita, trascorso nel paese natio lungo la riviera delle “Valli” veneziane che si estende dalla laguna di Venezia fino a Chioggia, per motivi familiari e di studio ho iniziato a “girare” per scuole e istituti tra Italia e Svizzera fino al conseguimento del diploma. Tuttavia tutto questo girovagare non mi ha mai allontanato dalle origini veneziane. Mi è rimasto un forte sentimento d’amore per il mare, dove ho sempre trascorso le vacanze estive assaporando profumi di brezze marine, suoni di risacche sulla spiaggia, sole, albe e tramonti con voli di gabbiani che ora riemergono costantemente nelle mie poesie. Nel mare ritrovo sempre il ritmo della vita, la serenità del pensiero, la calma della mia anima. L’ esperienza di vita giovanile prima e professionale poi, svoltasi quasi costantemente con molteplici viaggi in tutti i paesi Europei e del bacino Mediterraneo, ha contribuito a plasmare la mia mente e soprattutto l’anima facendo mie le conoscenze ed emozioni che sono il bagaglio identitario di società e culture diverse tra loro. Tutto ciò ha contribuito a far espandere i miei orizzonti culturali e umani, tanto da poter dire, ironicamente, di aver conseguito la laurea Honoris Causa presso l’Università della vita.
Di certo non avrei mai immaginato che un giorno mi sarei cimentato con la scrittura di poesie o prose poetiche, data la mia totale disconoscenza delle tecniche basilari e comunque consapevole dell’assenza di ispirazione. Il desiderio di scrivere è sbocciato casualmente solo di recente, nove anni dopo la scomparsa precoce di mia figlia ventunenne. Ora, nel momento in cui i ritmi della vita hanno rallentato e gli impegni giornalieri si sono gradualmente dileguati ho trovato gli spazi per dar sfogo alla mente, alle mie emozioni, e ai sentimenti del cuore. Scrivere poesie (più che altro parole in prosa) in modo assolutamente dilettantistico, è diventato quasi un impulso irresistibile, come se fossi spinto da una sollecitazione sconosciuta che si manifesta principalmente nei vari momenti di dormiveglia mattutina o di pausa giornaliera, quando la mente è libera dalle abituali consuetudini. In quei momenti fluiscono parole, versi e strofe quasi suggerite da una Entità metafisica. Il mio compito è semplicemente quello di sistemare, correggere, esplorare i contenuti in modo da dare un’armonia, un significato ai sentimenti e alle emozioni più profonde del mio cuore, della mia anima. Non che ora io sia diventato un “poeta”, le mie capacità sono rimaste quelle di prima e si basano sulla semplice esperienza di studente, quando si studiavano i Poeti Maggiori della nostra letteratura.
Dal punto di vista spirituale mi viene spontaneo attribuire queste suggestioni all’opera di mia figlia che, per un disegno a me sconosciuto, sta contribuendo in qualche modo a rendere la sua perdita un peso più facile da sopportare. Dal punto di vista tutto umano e terreno e più pratico, mi piace l’idea di accreditare questa nuova spinta poetica ad una Musa che, in qualche modo, influisce positivamente sui miei sentimenti e mi da la giusta ispirazione. Ciò che maggiormente mi gratifica è la gioia che questa nuova attività mi trasmette, riflettendosi in una maggiore consapevolezza del senso della vita e nel desiderio di sentirsi, in qualche modo, ancora utili. Alla mia Musa, ispiratrice umana, e a mia figlia Rani, entità ispiratrice metafisica, esprimo per questo dono, la mia più profonda gratitudine. A Rani va anche tutto il mio amore di padre che già le davo quando era ancora parte della nostra dimensione umana. Grazie Rani, ti voglio bene! A loro dedico…!


 


Nuovi autori:

Autori piu' pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori: