Poesia Nuova Nuovi poeti proposti da Scrivere

Augusto Cervo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…




Poesie più recenti
nel sito:

I mesi dell'anno

Impressioni

Augusto Cervo

Poesia pubblicata il 11/09/2017 | 66 letture

Arriva gennaio col freddo tedioso
che cerchi calore nel tuo focolare
Il vento feroce con fare impetuoso
le membra dolenti ti fa congelare

Febbraio regala giornate festose
che metti la maschera di carnevale
coriandoli, lazzi, frittelle gustose
un sorso di vino e ti metti a ballare.

Con marzo poi appare un bel raggio di sole
ma subito l'acqua comanda sovrana
I bimbi li vedi davanti alle scuole
sferzati dal vento di tramontana.

Ed ecco che aprile riaccende i colori
che esci di casa, è una bella giornata
nei prati lucenti risplendono i fiori
che cogli facendo la tua passeggiata.

Profumi di rose nel maggio odoroso
chiudendo i tuoi occhi li puoi respirare
correndo felice gaudente e giocoso
I piedi nell'acqua cominci a bagnare.

A giugno la scuola richiude le porte
gli alunni con l'ansia della pagella
promossi o bocciati, chissà quale sorte
l’estate comunque sarà molto bella.

Le calde giornate di un luglio inoltrato
al sole sdraiato ti stai a rilassare
nell'onda nuotando diventi salato
la brezza leggera la puoi accarezzare.

Agosto e l'estate che corre veloce
tu nero abbronzato la vuoi rallentare
ma ormai ferragosto lo hai messo alle porte
che nuvole nere già vedi addensare.

Il mese che viene é forse il più bello
leggero, frizzante fa tanto sognare
settembre e i suoi suoni da gran menestrello
la scuola però non riesce a bloccare.

La pioggia battente che cade ad ottobre
la stavi cercando, la stai a contemplare
poi cerchi i tuoi funghi fra le querce ombrose
di meglio cos'altro puoi desiderare.

Novembre oramai fa cadere le foglie
che in te un po si adombra una tenue tristezza
divori castagne per saziar le tue voglie
ma quella rimane con cotanta fermezza.

Siam quasi alla fine con l'ultimo mese
che corre veloce fino al gran natale
dicembre ti porta regali e sorprese
ed un gran bel bacio che non è mai banale.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Augusto Cervo
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Nuovi autori:

Autori piu' pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori: