Poesia Nuova Nuovi poeti proposti da Scrivere

sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

2184 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti
nel sito:

L’avidità del denaro è un calice amaro

Riflessioni

sergio garbellini

Poesia pubblicata il 24/10/2020 | 52 letture

I soldi fanno muover le montagne,
non c’è professionista che rifiuta
un favorevolissimo contratto,
la scelta si dimostra sempre arguta!

Il dio- denaro regola ogni cosa
la Borsa, la politica del mondo
e tutto è incanalato in un sistema
che si trascina sempre sino in fondo!

I soldi condizionano la vita
del povero costretto a digiunare,
del ricco che non è mai soddisfatto
vorrebbe ancor di più incrementare

il proprio capitale, consumando
la vita intera in cerca del profitto
sperando che il suo vasto capitale
proceda giù in discesa a capofitto!

Ed è sempre il denaro nella vita
che condiziona il viver quotidiano,
così si resta schiavi del valore
in un processo ingiusto e disumano.

I soldi ... alimentano la vita,
la rendono più placida e sicura,
al punto che il percorso naturale
diventa una piacevole avventura.

Il povero, purtroppo, non ha mezzi,
allora, con pazienza si dimena
cercando di riuscire tutti i giorni
a procurarsi il pranzo con la cena!

La vita di chi punta sul lavoro,
al giorno d’oggi è diventata un dramma,
perché parecchie aziende stan chiudendo ...,
e son costretti al cambio di programma!

Da secoli son sempre e solo i soldi
che guidano le nostre prospettive
e noi seguiamo quella direzione
per non deviare in strade negative.

Si vive in relazione del denaro,
si spera in qualche vincita importante
al fine di cambiare l’esistenza
in modo netto e ... gratificante!

Il mondo muove tutto un campionario
di gente e di interessi in generale,
siam tutti dipendenti dal denaro,
ovvero schiavi in modo micidiale!

I soldi di parecchi pensionati
son circoscritti al minimo essenziale
per vivere e mangiare tutti i giorni,
ma senza incrementare il capitale!

Il mondo dei signori benestanti
risulta dieci, venti, trenta volte
la cifra di quei tanti dipendenti
le cui speranze vengono stravolte!

I soldi danno pace e sicurezza,
ci rendono la vita più tranquilla,
nel mentre quando mancano son guai ...,
si fa ricorso ... alla camomilla!

I soldi sono il sole della vita,
il sangue che sostiene l’organismo,
la linfa che alimenta il nostro cuore
e ci regala un mondo d’ottimismo!

I soldi in tasca mettono allegria,
i soldi in banca muovono il sorriso
e tutto il nostro vivere diventa
il più sublime, immenso paradiso!

C’è pure chi non sa dove portarli
all’estero, ... perch’è pericoloso
per via di certe leggi dello Stato.
Per evasione il carcere è dannoso!

I soldi sono l’oro della vita,
perché ci garantiscono il futuro,
ci fan dormir tra morbidi guanciali
ed il domani è sempre assai sicuro!

Nota dell'autore:

«Sappiamo bene l’importanza e il valore del denaro in ambito sociale, ma ciò non ci deve indurre a trascendere oltre i limiti del necessario, altrimenti diventa una corsa all’oro che si protrarrà per tutta la vita alla ricerca dell’eldorado. La vita deve essere regolata a seconda della propria personalità e se questa è maldisposta verso la razionalità della vita stessa, allora diventa una rincorsa perdifiato senza alcuna sosta e la nostra esistenza diventa un’assillante malattia che si nutre solo di arrivismo ed arroganza. Meglio dunque vivere senza pesi sulla testa.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Nuovi autori:

Autori piu' pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori: