Poesia Nuova Nuovi poeti proposti da Scrivere

sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

2184 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti
nel sito:

Godiamoci la vita, godiamoci l’amore

Riflessioni

sergio garbellini

Poesia pubblicata il 25/10/2020 | 52 letture

I giorni della vita
ci sfuggon dalle dita
e il tempo consumato
fa parte del passato ...

Davanti c’è il futuro,
però non è sicuro,
i grandi investimenti
risultan tutti spenti.

Il posto di lavoro
ch’è fonte di decoro
è diventato raro ...
ci rende il sangue amaro,

perché la vita è dura,
sembrava un’avventura
invece è diventata
alquanto complicata.

Con solo uno stipendio
si nega ogni dispendio,
dal quindici del mese
si bloccano le spese.

La crisi ormai c’infonde
rinunce assai profonde
e l’anima ch’è in guerra
con il morale a terra ...

ci spinge a non avere
speranza di vedere
un avvenire d’oro
basato sul lavoro.

Pertanto il futuro
rimane dietro al muro,
un muro troppo alto
per fare un grande salto

al fine di scoprire
se il prossimo avvenire
sarà più lusinghiero,
oppure è tutto nero!

Non resta che l’amore
che nasce in fondo al cuore
e insieme all’emozione
ci dona la passione.

L’amore è un sentimento
che reca gradimento,
ma se c’è il tradimento
subentra un gran tormento.

Se scocca la scintilla
il cuor d’un tratto brilla
e sogna un’avventura
stupenda e duratura.

La donna e il suo splendore
son sintomi d’amore
che svegliano nel cuore
la gioia e il buonumore.

Nell’uomo il sentimento
produce un cambiamento
e l’animo virile
diventa più gentile.

La vita è un’avventura,
ma molto spesso è dura,
rendiamola più bella
con l’anima gemella.

Godiamoci l’amore
sciogliendo il nostro cuore
ai gesti d’effusione
uniti alla passione.

La vita è quella cosa
divina e favolosa
se unita con l’amore
ci dona il buonumore.

Perciò lasciamo in pace
la crisi pertinace,
per far felice il cuore,
...godiamoci l’amore!

Nota dell'autore:

«Specialmente quest’anno la vita si è trasformata in una perenne angoscia, il virus sta modificando tutte le abitudini della nostra vita, le imposizioni, i decreti, i consigli che ci vengono dall’alto ci condizionano la giornata e non riusciamo più a programmare il futuro, siamo in balìa di un morbo particolarmente nocivo e pertanto ci dobbiamo adeguare alle circostanze e procedere a tentoni, ma per rendere più felice la vita c’è solo una cosa: l’amore, pertanto godiamoci quel poco che ci resta da poter renderci ancora felici.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Nuovi autori:

Autori piu' pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori: