Poesia Nuova Nuovi poeti proposti da Scrivere

sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

2177 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti
nel sito:

Una carrellata di risvolti sull’amore

Amore

sergio garbellini

Poesia pubblicata il 30/10/2020 | 96 letture

La carne è debole
e l’uomo è fragile,
se il cuore palpita
pei troppi stimoli
che lo tormentano
non può resistere
e deve cedere!

A volte capita
qualor s’è giovani
d’andare a chiudersi
nel bagno e premere,
pel fitto evolversi
del forte spasimo,
l’amore intimo.

Col tempo crescono
diventan uomini
e quando cercano
nell’altro genere
l’amore tenero
insieme godono
l’immenso giubilo.

Di fronte al fascino
di qualche femmina
un uomo spasima,
perde la bussola,
si sente ardere
dal desiderio
e cerca il dialogo.

Anche le femmine
quando son giovani
da sempre sognano
un vero prìncipe,
crescendo cambiano
e s’abbandonano
a un uomo splendido.

Le donne fremono,
perché ambiscono
a poter vivere
d’amore autentico,
un sogno magico,
dolce, romantico,
assai gradevole.

Le donne in genere
sono socievoli,
assai sensibili
se la dinamica
riguarda l’animo
che per sua regola
è sempre amabile.

Le donne e gli uomini
quando si amano
il corpo uniscono,
se i figli nascono
avverton sintomi
d’esser partecipi
al mondo gènesi.

La coppia sterile
si sente pavida,
soffre la sindrome
dell’amor debole,
si sente vittima
d’un gioco stupido,
alquanto flaccido.

L’amore è libero
ed incantevole,
a volte è ottimo,
a volte è cinico,
però ha il merito
di farci vivere
momenti splendidi!

Nota dell'autore:

«Sia per l’uomo che per la donna l’amore è come il pane quotidiano, fa parte delle loro vita, giorno per giorno e quotidianamente si lasciano coinvolgere in questo gioco che avvinghia gli animi nel grande vortice della passione. L’amore è vita, la vita è amore, e tutto questo ci porta ad agire in base ai sentimenti che si provano per l’altro sesso. Se non ci fosse l’amore la vita sarebbe alquanto vuota e il cuore si sentirebbe abbandonato a se stesso senza alimentare nuove sensazioni che sono quelle che ci aiutano a vivere meglio.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Nuovi autori:

Autori piu' pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori: