Poesia Nuova Nuovi poeti proposti da Scrivere

sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

2579 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti
nel sito:

Non vediamo alcuna luce all’orizzonte

Sociale

sergio garbellini

Poesia pubblicata il 24/11/2021 | 118 letture

La quarta ondata dell’epidemia
si sta delineando micidiale,
aumentano i contagi tutti i giorni
e non ci sono i posti all’ospedale.

Un circolo vizioso che purtroppo
ci sta condizionando a dismisura,
al punto di sentirci condannati
perché la vita non è più sicura!

La pandemia ha dichiarato guerra
al mondo intero senza distinzione,
mietendo lutti in forma deleteria
in ogni grande o piccola nazione!

Notizie sempre gravi, spaventose
ce le propìnan nel telegiornale
e noi dobbiamo accoglierle ogni volta
seppure siamo a terra col morale!

Si parla di contagi e di decessi,
del virus che ogni volta si rinnova,
si parla di green pass e zona gialla
e siamo sottomessi ad ogni prova!

Purtroppo sono quasi un paio d’anni
che parlano soltanto di chiusura,
nessuno ci regala la speranza,
ci vogliono soltanto far paura!

E non possiamo fare più progetti
miranti verso il prossimo avvenire,
restiamo ad aspettare infastiditi,
però l’attesa ci fa assai soffrire!

Tra poco avrem la pillola per bocca,
così potremo vivere tranquilli?
Non è che verrà fuori un altro virus
per procurarci ancora nuovi assilli?

La nostra vita è diventata strana
e non sappiamo più che cosa fare,
se credere o non credere alla scienza ...
e stiamo tutti i giorni ad aspettare

qualcosa che ci liberi da questa
attesa che ci rende innervositi,
abbiamo la pressione su di giri
e i nervi logorati, svigoriti!

Che male abbiamo fatto? Siamo sempre
rimasti ligi ad ogni imposizione,
ma siamo stanchi, è facile capirlo!
Ci dicano ... qual’è la soluzione!

La maschera sul viso è necessaria,
così come il vaccino ogni sei mesi,
ma questa sofferenza quanto dura?
Restiamo ... fra color che son sospesi?

Perciò noi pretendiamo che da oggi
ci dicano soltanto cose vere
riguardo alla tremenda pandemia,
la verità non deve aver barriere!

La scienza sta facendo il suo dovere,
ma c’è chi è sordo a quelle direttive,
così si dan la zappa sopra ai piedi
bloccando le future prospettive!

Bisogna solo avere la pazienza
di vivere facendo i sacrifici
al fine d’ottenere con il tempo
i tanti ... sospirati benefici!

Passiamo da un’ondata a un’altra ondata
andando sempre più alla deriva,
tremiamo per i figli ed i nipoti
sperando in una vita positiva!

Le braccia sono piene di vaccini,
il quarto e il quinto lo faremo presto,
restiamo schiavi d’ogni situazione
che rende il nostro vivere indigesto!

...Ma come finirà la nostra vita?
Ce lo saremo chiesti qualche volta,
domanda che non trova mai risposta,
perciò la gente resta assai sconvolta!

Nota dell'autore:

«Siamo rimasti chiusi dentro a un tunnel e brancoliamo nel buio fitto senza intravvedere mai la luce dell’uscita, siamo stanchi di questa situazione anomala, i nervi sono logori e la mente è a terra come la speranza che non accenna a dare alcun segno di risveglio per un futuro almeno tranquillo, visto che più i giorni passano e la situazione tende a peggiorare. Il pensiero è per i figli e per i nipoti che non avranno un avvenire pacifico in un mondo senza pace.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Nuovi autori:

Autori piu' pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori: