Poesia Nuova Nuovi poeti proposti da Scrivere

sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

2579 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti
nel sito:

Ci mancava solo la variante Omicron

Sociale

sergio garbellini

Poesia pubblicata il 30/11/2021 | 99 letture

Ancora una variante micidiale
dal nome molto strano e misterioso:
si fa chiamare Omicron, dal rischio,
si dice, molto più pericoloso!

Non si riesce proprio a uscire fuori
da questa orripilante situazione,
si cerca di sconfiggere un contagio
ed ecco arriva la ... complicazione!

In questo modo nascono i sospetti
che dietro alla costante pandemia
ci sia la mente insana di qualcuno
che usa un’infernale strategia!

I dubbi ed i sospetti vengon fuori
ogniqualvolta siamo quasi in vista
d’un’altra eventuale soluzione,
tra capo e collo arriva fuori pista

l’ennesima variante perniciosa
che sta terrorizzando il mondo intero,
stavolta si presenta più maligna,
il suo potere sembra deleterio!

Vaccini inefficaci a questo punto?
La scienza sta studiando nuovamente
una contromisura necessaria
al fine di fermare l’invadente!

E noi restiamo vittime innocenti
di tutto questo assurdo cambiamento
che rende il nostro vivere angoscioso
con il morale in pieno turbamento!

L’ennesima variante sembra avere
risorse che resistono al vaccino,
il mondo ha preso nota e sta tremando,
è quasi rassegnato al suo destino!

Viviamo in preda all’ansia tutti i giorni,
non si sa più a cosa andiamo incontro,
speriamo che sia l’ultima variante
siam stanchi di subire un’altro scontro!

Viviamo alla giornata senza avere
neppure la più minima certezza
che questo dramma possa al fin cessare,
è meglio non pensarci, ... che tristezza!

Dobbiamo confidar nella speranza?
Purtroppo non ci crede più nessuno,
ci siam talmente arresi a questa vita
da toglier la fiducia di ciascuno!

Adesso non ci resta che aspettare
la nuova contromossa della scienza
e non possiam neppure confessare
che abbiamo perso tutti la pazienza!

Guardiamoci negli occhi, lo sconforto
ci ha resi vulnerabili all’eccesso,
ma non dobbiamo arrenderci al nemico,
lottiamo nell’attesa del successo!

Un tempo, per le feste, si pensava
all’albero, al presepe ed ai regali,
invece siamo qui con la paura
ad aspettar dei timidi segnali

di positività che come sempre
ritardano a venire, questa guerra
va combattuta senza alcun timore,
sennò finiamo tutti ... sottoterra!

Se vogliamo salvarci non dobbiamo
mai perdere il costante orientamento
ch’è quello di non cedere ogni volta
al minimo segnale di sgomento!

L’ennesima variante sta allargando
l’azione in modo rapido nel mondo,
abbiamo solo un’arma ed è la scienza
cerchiamo d’aiutarla sin in fondo!

Nel mare dei contagi e dei vaccini
la scienza resta l’unica ... ciambella
di salvataggio per poter tornare
ad una vita salubre e più bella!

Nota dell'autore:

«Sembra una strategia architettata ad arte, ma noi stiamo a soffrire perché non stiamo più vivendo una vera vita da due anni, tutto questo nuoce anche alla nostra salute perché non possiamo più organizzare progetti e nuove iniziative e neppure toglierci quelle soddisfazioni che ci rendevano felici, siamo dentro un tunnel buio e non riusciamo a percepire un minimo di luce che ci indirizzi verso l’uscita e la libertà con il ritorno a quella vita che tanto amavamo, questo è il risultato attuale della nostra esistenza condizionata dai troppi virus che ci invadono in continuazione.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Nuovi autori:

Autori piu' pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori: