Poesia Nuova Nuovi poeti proposti da Scrivere

sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

2579 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti
nel sito:

Una ragazza stranamente capricciosa

Amore

sergio garbellini

Poesia pubblicata il 03/12/2021 | 164 letture

Per una volta almeno nella vita
vorrei averti solamente mia,
invece ogniqualvolta che t’incontro
sei sempre in femminile compagnia.
.
Ti sogno e ti desidero da sempre
e sto soffrendo per la gelosia,
ma non t’accorgi che io sto morendo?
Pian piano crollerò per la follia!
.
Sei femmina e sei desiderata,
ti pavoneggi in piena euforia,
ti vuoi sentire sempre corteggiata,
mentr’io sto soffocando in agonia!
.
Per una volta almeno nella vita
potresti entrare dentro a casa mia
per soddisfarmi in modo passionale
ed appagarmi in ogni fantasia.
.
Sei giovane, sei bella e seducente,
t’invidio per la dolce leggiadria,
però non m’accontento d’ammirarti
seppur mi piace la tua bizzarria.
.
Vorrei saltarti addosso per baciarti,
sospinto da un’accesa bramosia,
ma poi mi prende un freno inibitorio
e non è bello farlo per la via!
.
Mi guardi e mi sorridi indifferente
e reputo la cosa un’angheria,
perché io provo puri sentimenti
che si stan trasformando in malattia!
.
A volte me lo chiedo: “Che ti costa
a farmi assaporare la magia
di stare insieme almeno per un’ora
per farmi ritrovare l’armonia?”
.
Va bene, tu sei donna ed io invece
son solo un uomo affetto da mania,
però ti giuro che ti voglio bene,
vorrei amarti in piena sintonia.
.
Mi sfuggi sotto gli occhi e ti diverti,
la tua mi sembra vera tirannia,
su, forza, vieni qui e dammi un bacio
e metti a freno questa frenesia!
.
Mi stava per sorridere ... d’un tratto
l’ho vista come in preda ad asfissia
ed accasciarsi sopra il marciapiedi ...,
l’ho sollevata pieno d’energia
.
mettendola in macchina e di corsa
accelerando in vivida pazzia ...
per il pronto soccorso all’ospedale
...e trasferita in sala chirurgia.
.
Parlando con il medico m’ha detto:
“Un principio d’infarto, ma suvvia,
è giovane ed in poco se la cava,
ma se tardava ... povera Maria! ”
.
Ho subito avvertito i genitori
che appena scorti lungo la corsia
mi hanno ringraziato alquanto tesi
e poi con la dovuta cortesia
.
m’ha chiesto se io ero il fidanzato.
Gli ho risposto “No” con simpatia,
ma che speravo tanto di sposarla,
perch’era sempre nella mente mia!
.
La madre ha replicato: “Io sapevo
che Sergio stava insieme con Maria,
me ne parlava in modo appassionato,
lei era innamorata alla follia!
.
Non sei tu Sergio?” Ero esterrefatto!
Me la sognavo e per telepatia
lei parlava di me in gran segreto,
sognava pure lei di esser mia!
.
E nella stanza, tutti accanto al letto,
lei m’ha guardato piena d’allegria,
m’ha ringraziato e poi m’ha sussurrato:
“Mi vuoi sposare? Sei la vita mia! ”
.
Allora le ho chiesto: “Sino a ieri
perché mi dimostravi ritrosia?”
M’ha detto: “Amore, io t’ho sempre amato!
...Ti stuzzicavo per la gelosia! ”

Nota dell'autore:

«A volte succede che entrambi sono innamorati ma nessuno dei due ha l’iniziativa per regalarsi una bella storia d’amore, si hanno sempre delle indecisioni pensando ad un rifiuto seppure gentile, ma che farebbe certamente male al cuore, invece in amore è sempre bello esprimere i propri sentimenti all’altro, se poi non vengono corrisposti, allora bisogna farsene una ragione, ma resta il fatto di averci provato, tutto ciò fa parte dell’amore.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Nuovi autori:

Autori piu' pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori: