Poesia Nuova Nuovi poeti proposti da Scrivere

sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

2579 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti
nel sito:

Dalla padella son caduto nella brace

Amore

sergio garbellini

Poesia pubblicata il 06/12/2021 | 183 letture

“Scusate, sto cercando la mia testa,
l’ho persa per star dietro a quella donna!
M’ha fatto innamorare e m’ha ingannato,
non era certo un fiore di madonna! ”
...... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ...

Ci siamo visti per la prima volta
in birreria, umile, cortese,
acculturata, bella, prosperosa,
parlava pure l’arabo e l’inglese!

I tavolini erano occupati ...,
nell’ultimo ci stava lei da sola,
mi sono avvicinato con cautela
perch’era proprio un pezzo di figliola ...

Ho chiesto di sedermi per mancanza
di altri posti liberi al momento,
alzando gli occhi ha subito accettato,
mi son seduto, ero un po’ sgomento,

in quanto se ne stava lì da sola,
un fiore di ragazza affascinante,
stupenda, bionda, ricca di bellezza,
da farmi innamorare in un istante!

Ho chiesto al cameriere di portarmi
la birra, i salatini ed un panino,
dovevo tornar subito in ufficio,
volevo far soltanto uno spuntino!

Intanto lei aveva già finito,
però non accennava ad andar via,
mi sorrideva in modo interessato,
gli andavo certamente a simpatia.

D’un tratto mi ha chiesto: “Sei sposato?”
Le ho risposto: “Sono ... “signorino”! ”
M’ha fatto un bel sorriso e poi ha aggiunto:
“Si vede ch’era scritto nel destino!

Mi chiamo Katia, sono studentessa,
mi sto per laureare in Medicina,
ho ventott’anni, abito di fronte,
purtroppo anch’io sono ... “signorina! ”

Fissandomi negli occhi m’ha sorriso.
Mi stavo innamorando pazzamente,
...dovevo ritornare su in ufficio ...
e mi sentivo alquanto insofferente!
.
e ho risposto: “Marco, impiegato,
possiamo darci un appuntamento?”
M’ha sussurrato: “C’è un alberghetto
a pochi passi, s’è di gradimento? ”

Mi son sentito il sangue ribollire ...,
però l’ufficio stava ad aspettare ...!
Lei mi guardava con quegli occhi dolci ...,
ho subito avvertito al cellulare ...

che avevo avuto un piccolo imprevisto ...,
così ci siam recati all’alberghetto
per viver delle ore di follia ...
...non posso scriver nulla per rispetto!

Al termine ci siamo rivestiti
e lei ... m’ha chiesto i soldi pel rapporto,
dicendo: “Scusa, sono per le spese
dell’Università, ... mio padre è morto ...!

M’ha fatto fuori oltre cento euro,
le spese per la camera e m’ha detto:
“Mi devo mantenere in questo modo,
studiare costa! Tieni il mio biglietto,

c’è scritto il cellulare, quando vuoi ...,
son sempre disponibile a far sesso! ”
M’ha salutato molto gentilmente,
io son rimasto in strada come un fesso!

Pensare che mi stavo innamorando,
invece è stata solo un’avventura
a pagamento, senza sentimenti,
ovvero una ... solenne “fregatura”!

Nota dell'autore:

«Un incontro improvviso dentro un locale, la scintilla, la bellezza di lei, la simpatia e poi naturalmente accadono altri particolari che è facile immaginare, ma purtroppo la realtà è sempre diversa dai sogni che si fanno in qual momento ed il risveglio è quasi sempre amaro, come in questa storia dove lui affascinato dalla ragazza pensava ad una lunga avventura che invece si è rivelata un’autentica fregatura sotto l’aspetto sentimentale.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Nuovi autori:

Autori piu' pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori: